Title

I Negramaro

Excerpt

Date

Text

Il negramaro è un vitigno coltivato nel sud d’Italia, particolarmente in Puglia. Dalla Puglia vengono anche i Negramaro e con questo magnifico vino c’entrano pochissimo. Purtroppo.
Potrei dire che non sopporto i Negramaro, che mi sembra che facciano la stessa canzone da anni e anni e anni, che hanno annoiato, che questo modo di cantare straziante e straziato non si sopporta. Beh, praticamente l’ho detto.


Comunque: ho il vizio di mettermi ad ascoltare i testi delle canzoni. Anche quelli dei Negramaro. Cerco di capirli, di interpretarli. Amo la poesia e la letteratura e una canzone è una poesia musicata, no? Concedo il beneficio: hai scritto un testo e ti ci sei pure applicato? Ti ascolto. Tanto mi tocca ascoltarti comunque dato che son pigro e non ho voglia di cambiare stazione radio.


Quindi potrei dire mille e una cosa ma invece ho deciso di comporre un testo per i Negramaro. Alla loro maniera. Anzi: è proprio un remix dei loro testi.
Così, ve ne faccio dono.

Lacrime di gabbiano senza fiato nella mia stanza

Se non mi credi
sciogliti i capelli nel fango solo se ci riesci

e riallacciami i tuoi dubbi alle scarpe
M’alzo il bavero e
accendimi di notte le insegne dei più bei ricordi

Tu sei non sei più quel che eri un tempo
E pensare che quando rapirono tutti i pensieri

Ho leccato via il sale dagli occhi
quei baci bugiardi sembravano veri
Mi ha strozzato il cuo..
Mi ha strozzato il cuore?
Vorrei odiarti un po’ Senza
E non mi vedi e passi avanti
Irraggiungibile
questa terra che io respiro e non tracollo mai!

Come la mela che non mangi
Niente è
Uguale a prima se Ruvida è
La pelle bianca che Parla da sé
Mi dice che non tornerà Quel liscio ahimè
Resta illo tempore
Tutto qui accade

Tutto qui accade
Tutto qui accade
Accade
Cade

Girogirotondo


Nota 1: a parte “girogirotondo”—coperto da diritti d’autore detenuti da Bambino Bambini—tutte le strofe sono ottenute remixando testi dei suddetti.
Nota 2: il testo remixato ha incredibilmente più senso di quello non remixato.
Nota 3: La strofa “Niente è … Resta illo tempore” è stata composta esattamente così. Era troppo perfetta per essere modificata.

More

Altri articoli

La Grosse Messe in do minore di Mozart

Questo Mozart sembra uno promettente

Di cosa parliamo quando parliamo di mangiare

È una psicosi tutta italiana: parlare di mangiare mentre stiamo mangiando

IT