A occhi chiusi

Non guardando si vede meglio

Si chiudono gli occhi per riposare la vista e per dormire. O per vedere meglio.

Gli occhi raccolgono e osservano milioni di stimoli visivi, la gran parte dei quali non vengono notati e processati consciamente dal cervello. Ma vengono memorizzati, da qualche parte, probabilmente inaccessibile.

 

Quando si chiudono si esclude contemporaneamente ogni disturbo visivo e si attiva la vista della creatività.

 

Il pensatore o il creativo dovrebbero essere rappresentati con gli occhi chiusi perché la visualizzione dell’oggetto immaginato avviene meglio quando non vi sono altri elementi a disturbare il cervello.

 

C’è un pensiero latente che crea cose che si sovrappongono all’immagine vista: sovraimpressioni che si possono vedere solo chiudendo gli occhi.
Gli occhi chiusi sono lo schermo su cui si proiettano i sogni e quando si è desti i sogni diventano cose pensate e immaginate.

 

Il sognatore e l’artista vedono queste cose: le immaginano meglio. E poi le creano. Danno forma ad una realtà latente e senza dimensione che esiste solo nella loro mente. Proiettata nei loro occhi. Chiusi.

IT
EN IT

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.